Gli Stormy Six sono stati un gruppo musicale italiano attivo nel filone della musica politica e d'autore tra il 1965 ed il 1983. A loro si deve una rilettura in chiave musicale degli eventi del risorgimento italiano, pubblicata su un loro album del 1972: L'Unità.
Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Gli Stormy Six

Tags/parole chiave: stormy sixunitàpontelandolfocalsaldunirisorgimento

Gli Stormy Six

stormy six

Gli Stormy Six sono stati un gruppo musicale Italiano, costituitosi a metà degli anni sessanta. Il loro scioglimento è avvenuto nel 1983 ed in quasi 20 anni hanno attraversato numerose stagioni della musica Italiana con delle produzioni che vanno dal rock alla psichedelia, al country.

Con il '68 ed i primi anni '70 passano alla canzone politica per seguire, infine la musica d'autore che negli anni settanta interpretò l'umore ed i sentimenti di gran parte della popolazione giovanile.

L'Unità

Nel 1972 esce il loro secondo albumL'Unità” un lavoro discografico che propone una rilettura in chiave completamente diversa da quella canonica del risorgimento italiano. Inutile dire che un tale lavoro non ebbe alcun riscontro di critica e di pubblico, restando relegato in una limitata cerchia di fedelissimi della cosiddetta canzone politica.

Pontelandolfo

Pontelandolfo, è il terzo motivo incluso nell'album ed è il nome di un paese meridionale, in provincia di Benevento, quasi a ridosso dei confini tra Campania, Molise e Puglia. Su Wikipedia viene riportata questa notizia: Pontelandolfo è noto per essere stato, insieme a Casalduni e a Campolattaro, il 14 agosto 1861, teatro di un eccidio, perpetrato dall'Esercito italiano come ritorsione per l'uccisione di 1 ufficiale, 40 soldati e 4 carabinieri effettuato da circa duecento briganti capeggiati dal cerretese Cosimo Giordano. Per vendetta, il colonnello dell'esercito Pier Eleonoro Negri, al comando di un battaglione di 500 bersaglieri, massacrò un numero stimato di oltre 400 inermi cittadini e distrusse il paese incendiandolo: molte donne furono stuprate prima di essere assassinate e non furono forniti dati ufficiali sul numero totale delle vittime della repressione.

La notizia storica si commenta da sola, in questo 17 di Marzo.

La loro canzone per questo evento

Ecco il testo della canzone degli Stormy Six e, in coda, il link per ascoltarla su Youtube:

Era il giorno della festa del patrono
e la gente se ne andava in processione
l'arciprete in testa ai suoi fedeli
predicava che il governo italiano era senza religione
ed ecco da lontano
un manipolo con la bandiera bianca
intima ad inneggiare a re Francesco
ed ecco tutti quanti lì a gridare
poi si corre furibondi al municipio
e si bruciano gli archivi
e gli stemmi dei Savoia

Pontelandolfo la campana suona per te
per tutta la tua gente
per i vivi e gli ammazzati
per le donne ed i soldati
per l'Italia e per il re.

Per sedare disordine al paese
arrivano quarantacinque soldati
sventolando fazzoletti bianchi
in segno di pace, ma non trovano nessuno.
poi mentre si preparano a mangiare
il rumore di colpi di fucile
li spinge ad uscire allo scoperto
e son presi tutti quanti prigionieri
poi li portano legati sulla piazza
e li ammazzano a sassate,
bastonate e fucilate.

Pontelandolfo la campana suona per te
per tutta la tua gente
per i vivi e gli ammazzati
per le donne ed i soldati
per l'Italia e per il re.

La notizia arriva al comando
e immediatamente il generale Cialdini
ordina che di Pontelandolfo
non rimanga pietra su pietra
arrivano all'alba i bersaglieri
e le case sono tutte incendiate
le dispense saccheggiate, le donne violentate,
le porte della chiesa strappate, bruciate
ma prima che un infame piemontese
rimetta piede qui, lo giuro su mia madre,
dovrà passare sul mio corpo.

Pontelandolfo la campana suona per te
per tutta la tua gente
per i vivi e gli ammazzati
per le donne ed i soldati
per l'Italia e per il re.

Su YouTube:
http://www.youtube.com/watch?v=4GCa5vwf6gQ

Letture collegate sul nostro Circuito

Altro su Blog di Japigia.com:

17 marzo 2011: Festeggiamenti per cosa?.

Altro su Japigia.com, il Portale del Salento:


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 17/03/2011 (11:01)
Ultimo aggiornamento: 17/03/2011 (11:24)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Società
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
Agriturismo Salento: il sito delle vacanze!