Una domanda: Che cosa faresti se il comune di Lecce decidesse che solo io posso fare la guida dentro Lecce?
Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Che cosa faresti se...

Tags/parole chiave: guide tiruscticheparco regionalepalude del capitanoporto servaggiocomune di nardò

Vietato l'accesso alle Guide turistiche

vietato accedere alle guide turistiche

I mille impegni di questi ultimi giorni mi hanno permesso di scaricare la posta del mio account personale solo oggi. E come al solito, dopo la calma apparente le sorprese non mancano.

Da alcuni giorni la Regione Puglia, a seguito di un regolamento regionale, ha dichiarato ufficialmente quali, tra i suoi cittadini, hanno titolo a svolgere la professione di Guida Turistica. Alla cerimonia, oltre a noi di Japigia e Proloco del Salento, c'erano altri 180 “abilitati” tra cui gli amici di Avanguardie dai quali, stamani, ricevo una mail dall'oggetto allarmante: “Che cosa faresti se il comune di Lecce decidesse che solo io posso fare la guida dentro Lecce?”.

Si: che cosa farei? Ma poi uno ci pensa e dice, a sé stesso: “Ma chi può varare una disposizione così antidemocratica, contro la libera economia e, probabilmente, anticostituzionale?”. Non poniamoci domande inutili: quel qualcuno parrebbe esistere in quella moderna amministrazione comunale che fu dello spietato “Guercio di Puglia”, al secolo Giangirolamo Acquaviva, Duca di Nardò. E se durante i moti del 1647, il Guercio, non ebbe alcun freno a trucidare e decapitare cinque esponenti del clero locale suoi oppositori (e c'è chi dice che con la loro pelle foderò alcune poltrone del suo palazzo...), i suoi moderni successori non hanno avuto alcuna remora a varare un bando di concorso per la gestione del parco regionale naturale “Porto Selvaggio e Palude del Capitano” che non saprei come definire...

Ciò premesso, lascio spazio alla mail dei nostri amici, certamente molto esplicativa, il link per il download della lettera che sarà inviata in regione ed i dettagli per contattare Salvatore Inguscio:

Alcuni operatori salentini nei giorni scorsi hanno preso atto del bando fatto dal comune di Nardò per la gesti one dei servizi inerenti al parco regionale naturale “Porto Selvaggio e Palude del Capitano”.

Dopo attenta lettura e discussione hanno convocato con urgenza una conferenza stampa che si è svolta il 27.03.20113 per discutere pubblicamente di alcuni problemi legati al bando stesso:

  • l’esistenza di paletti economici illegittimi
  • la pretesa di VIETARE a tutti coloro che vogliono lavorare nel parco di farlo (tranne ai vincitori): nel bando è chiaramente espressa la volontà di dare ogni servizio in esclusiva ai vincitori non nel senso che solo questi potranno fregiarsi del titolo di guida che opera a nome e per conto dell’Ente Parco ma nel senso che SOLO LORO POTRANNO LAVORARE NEL PARCO. Questo limita non solo gli operatori ma anche il pubblico a cui non è garantita una pluralità di offerta.
  • i liberi professionisti sono esclusi dal bando

A seguito dell’incontro è stata stilata la lettera allegata.

Si chiede a chi interessato di contattarmi al numero 347.9527701 per firmare la lettere in originale prima dell’invio (martedì 2 aprile).

Salvatore Inguscio
Avanguardie® - Studio ambientale.


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 30/03/2013 (10:31)
Ultimo aggiornamento: 30/03/2013 (11:17)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Società
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
Agriturismo Salento: il sito delle vacanze!