Argomenti novità

Onda MT503HS Howto

Tags/parole chiave: modem ondalinuxmt503hsmodem hsdpaslackware

Problema:

modem hsdpa onda mt503hs

Come effettuare una connessione con un moderno modem di telefonia mobile (nella fattispecie, Onda MT503HS) e Slackware Linux versione 10.2 o 11.0 con Kernel della serie 2.4.xx

Non ci dovrebbero essere problemi

Infatti, non dovrebbe essere difficile fare questo tipo di connessione, se non fosse che il nostro sistema preferito non riesce a capire che in quella chiave di memoria c'è anche un modem!

L'azienda che ha creato il gadget, ha avuto la splendida idea di inserirci dentro anche una memoria flash che viene rilevata con un codice Vendor 19d2 ed un codice product 2000. Purtroppo per noi, però, una chiave di memoria non basta a collegarci ad Internet!

Il problema si risolve costringendo Linux a scaricare il driver per le memorie USB (si chiama usb-storage) ed obbligandolo a caricare in memoria il supporto per il modem (che è usbserial), dando a questo driver i parametri necessari della periferica modem.

Ecco come fare: Onda MT503HS How To!

Ecco tre / quattro passi per giungere alla connessione.

Prima operazione: inserire la chiavetta usb in una porta libera; dopo alcuni secondi, il device sarà attivato e digitando il comando lsusb in una console di amministratore avremmo, tra le altre, il nostro ritroso modem, identificato dalla stringa 19d2:2000

Seconda operazione: scaricare dalla memoria il supporto per lo storage USB. Basta rimuovere il driver usb-storage digitando il comando rmmod usb-storage dalla console di amministratore del punto precedente.

Terza operazione: obbligare Linux a caricare il driver per il modem che non è riuscito a riconoscere, passando al driver i parametri corretti di vendor e product. Digitare, sempre come amministratore, il comando:

modprobe usbserial vendor=0x19d2 product=0x0002

Notare che, in questa fase, carichiamo un codice prodotto 0002 (modem) mentre prima abbiamo scaricato un 2000 (memoria)!

Se tutto va bene, in /dev dovremmo avere disponibili alcuni devices di tipo ttyUSBx, creati dall'inserimento del driver; se così non fosse -cioè se il driver da solo non è stato capace di crearli- passiamo alla quarta operazione.

Quarta operazione: creare i devices in /dev con il seguente comando:

mknod /dev/ttyUSBx c 188 x

dove x rappresenta un ordinale (0, 1, 2, etc). Sono sufficienti tre devices visto che, dalle prove fatte, il modem si attesta sempre sullo 0 (Zero) o sul device 1.

A questo punto il sistema è pronto per la prima connessione!

Configurare KPPP

KPPP è il programma dell'ambiente KDE destinato alla configurazione delle connessioni via modem telefonico. Riporto passo passo i parametri da fornire per ottenere una corretta configurazione.

Per prima cosa scegliere configura, account e nuovo; cliccare su configurazione manuale. Aggiungere il numero di telefono *99# e autenticazione PAP. Spuntare salva password; successivamente imposteremo un utente ed una password a piacere: siccome è la SIM ad essere abilitata, questa autenticazione lascia il tempo che trova....

Ora passiamo a configurare il modem, accedendo all'apposita sezione.

Clicchiamo la linguetta modem e il bottone nuovo; assegnamo un nome al modem (es. MOBILE) scegliamo il dispositivo (/dev/ttyUSB0, per cominciare), fine riga CR e velocità 460800. Confermiamo con OK ed usciamo per far memorizzare a KPPP il dispositivo. Rientriamo nella configurazione per la parte modem vera e propria: clicchiamo la linguetta modem ed il bottone interroga modem: se il modem viene rilevato ed i campi vengono compilati possiamo procedere, in caso contrario è necessario cambiare dispositivo (es.: /dev/ttyUSB1), salvare, uscire e rientrare per provare se il modem viene interrogato e se c'è risposta.

Una volta che il modem è stato rilevato, passiamo ad impostare i comandi del modem per la corretta inizializzazione. Clicchiamo comandi modem e nel paginone che compare, scriviamo (riporto solo i parametri da modificare):

Prima riga di inizializzazione: ATZ

Seconda riga di inizializzazione:
AT+cgdcont=1, "ip", "ibox.tim.it", "", 0, 0

Attesa dopo inizializzazione: da 100 a 200

Velocità di chiamata: 70

Confermiamo e, nella pagina precedente ricordiamo di togliere la spuanta a Attendi il segnale prima di comporre il numero.

A questo punto siamo pronti per fare la prima connessione!

Problemi alla connessione

Se il nostro computer fa parte di una rete LAN, ricordiamoci di rimuovere il default gateway predefinito, altrimenti KPPP non sarà in grado di completare la connessione. Per rimuovere il gateway predefinito della LAN locale bisogna digitare, come amministratore, il comando route del default ed il gioco è fatto.

Un altro problema è rappresentato dal buffer piuttosto piccolo del driver usbserial che non permette connessioni più veloci di 64 Kb/s; per ovviare a questo inconveniente è necessario modificare il sorgente del driver e ricompilarlo: tuttavia questa operazione non è proprio semplice e certamente merita un documento a parte.

Letture collegate sul nostro Circuito

Altro su Blog di Japigia.com:

Modem Onda MT503HS: Ancora sul Modem Onda MT503HS: ricompilazione drivers.


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 29/09/2008 (19:34)
Ultimo aggiornamento: 23/02/2009 (18:53)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri (3 follow-up).

Linux
Il menu del Post:
usate firefox: il migliore
I pi¨ letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***