Argomenti novità

Liberamente Internet

Tags/parole chiave: dnsdomain name servercensurawebinternetdns personale

Free, as a bird...

free as a bird

Si parla, in questi giorni di calda estate, di censura e di controllo sulla rete. Vaneggiamenti, probabilmente, ispirati dal caldo e, spesso, dalla mancanza di vacanze e passatempi che possano, almeno un pochino, far dimenticare lo stress causato dall'iperlavoro.

Sappiamo che la Grande Rete è stata ideata per scopi militari; che vantaggio ci sarebbe se un intruso qualsiasi potesse domarla e fare in modo che questa possa essere soggiogata alla volontà di pochi a scapito della libertà di tanti? Forse una probabile debolezza di questo tipo ha indotto i militari a disfarsene ed a cedere Internet alle università? Cerchiamo di vederci chiaro.

Come controllare la rete

Internet è un'applicazione informatica e l'informatica è un'implementazione matematica. Si tratta di numeri, rappresentati in forma binaria, decimale o esadecimale. Un indirizzo di un sito è una semplice sequenza di caratteri alfanumerici che deve essere trasformata in un numero (l'indirizzo IP) per poter essere visualizzato nella finestra del browser; il nome del sito, comprensibile agli umani, viene declinato in una serie di numeri comprensibili alle macchine. Una volta individuato il numero, il sito viene caricato e l'umano dietro la tastiera legge il contenuto delle pagine. Semplice, no? Ora, cosa succede se il quel numero non esiste? Beh, succede che il browser restituirà un errore, perché il sito non è stato trovato o perché, probabilmente, non esiste.

Quindi, per controllare la Rete basterebbe che un pirata informatico modificasse il meccanismo di conversione da indirizzo comprensibile agli umani a sequenza di numeri comprensibile alle macchine; in conclusione, agendo sul corretto funzionamento dei DNS, si potrebbe controllare la rete.

Un recente bug riscontrato nei sistemi di Risoluzione dei Nomi ha imposto agli amministratori di sistema un importante aggiornamento di sicurezza. La sistemazione dell'errore ha reso più sicura la rete e la nostra navigazione.

Ma sorge una domanda

Cosa succederebbe se una nazione decidesse di censurare un sito e non farlo più vedere ai suoi sudditi? Beh, la risposta è una sola: lo stato potrebbe imporre ai fornitori di servizi Internet di modificare adeguatamente i sistemi DNS per fornire agli utenti un indirizzo IP errato per il sito richiesto.

Immediatamente, mi vengono alla mente i racconti della guerra, quando c'era Radio Londra che trasmetteva in lingua Italiana per dare agli Italiani quelle informazioni che venivano filtrate dal regime. Ma in quegli anni c'era in guerra e c'era anche la dittatura. Oggi no. Ma se a qualcuno venisse in mente di fare una cosa del genere, cosa si potrebbe fare?

Passare a Linux, certamente!

Qualcuno potrebbe dire che le mie risposte sono a senso unico. Tuttavia la risposta è corretta. Nella mia Slackware, ad esempio, è presente un ottimo server DNS, che fa riferimento ai capisaldi gerarchici della Rete per poter ottenere la corretta risoluzione di un nome a dominio. Si tratta, quindi, di un'informazione di prima mano, non filtrata, non sottoposta a censura. Tra l'altro, il buon Patrick, lo ha già reso perfettamente funzionante, senza bisogno di alcuna, ulteriore configurazione; per attivarlo, basta rendere eseguibile lo script di avvio e lanciarlo. Con il successivo riavvio del sistema, il nostro server DNS personale partirà automaticamente. Quindi, dall'account di amministrazione (root) diamo i seguenti comandi:

chmod 755 /etc/rc.d/rd.bind

/etc/rc.d/rc.bind start

A questo punto, modifichiamo il file /etc/resolv.conf in modo da permettere al sistema di usare il nostro DNS personale, sostituendo tutti i righi con il seguente:

nameserver 127.0.0.1

Ed ora, buona (libera) navigazione a tutti!


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 12/08/2008 (17:44)
Ultimo aggiornamento: 12/08/2008 (17:52)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Linux
Il menu del Post:
usate firefox: il migliore
I pi¨ letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***