Argomenti novità

Pacchetti con src2pkg

Tags/parole chiave: src2pkgpacchetti softwareinstallazione softwareslackwareprogrammisoftware

Installazione: processo reversibile

slackware: pacchetti software

L'installazione di software in ambito Linux e, più in generale, nell'ambito di qualsiasi sistema operativo, è un processo complicato e, spesso, le operazioni compiute sono ignote agli utenti.

Con i vari sistemi operativi proprietari l'operazione si completa con i soliti click sul consueto pulsante avanti, lasciando comunque alla buona sorte ed alla fortuna personale dell'operatore il corretto funzionamento del nuovo programma installato. Al contrario, la miriade di distribuzioni Linux (concettualmente diverse) e l'ampia disponibilità di sorgenti rende il processo di installazione di nuovi programmi nell'ambito del sistema del Pinguino piuttosto complicato e non alla portata di tutti gli utenti.

Nel caso della nostra Slackware...

Abbiamo già avuto modo di parlare del processo di installazione e dei pacchetti di Slackware e in quel documento venivano fornite alcune indicazioni su dove reperire i pacchetti e come installarli. Ma una domanda è d'obbligo: e se il programma che ci interessa non è ancora stato pacchettizzato? A questo punto è necessario scaricare il sorgente e compilarlo!

La compilazione è un procedimento informatico al termine del quale il sorgente del programma (scritto in maniera umanamente comprensibile) diventa un eseguibile (lo stesso programma comprensibile, però, solo alla macchina). Al termine della compilazione si può procedere con l'installazione del programma compilato, che consiste nella copia dei file nelle opportune directory del sistema, solitamente eseguita mediante uno script.

Tuttavia, installando un programma dopo la compilazione diventa piuttosto difficile eseguire la sua disinstallazione. La disinstallazione, necessaria nel caso in cui il programma non sia di nostro gradimento o -addirittura- non sia compatibile con l'hardware o il software a nostra disposizione, è un processo difficile da eseguire a mano, per il semplice fatto che, spesso, non si riesce a tenere adeguata traccia dei file copiati sul nostro disco, specialmente se sono parecchi e se si è cancellato lo script dell'installazione.

Per installare e disinstallare agevolmente un programma diventa indispensabile disporre del pacchetto di installazione.

Sino alla versione 11 di Slackware

Sino alla versione 11.0, l'ultima disponibile con il Kernel della serie 2.4.xx, era possibile ricorrere ad un tool: checkinstall.

Dopo averlo installato, per usarlo bastava compilare il programma come utente, solitamente seguendo le istruzioni all'interno del consueto file README o INSTALL, e, se tutto andava bene, lanciare checkinstall come amministratore nella cartella in cui si era compilato il programma. In questo modo veniva creato ed installato il pacchetto che poteva essere agevolmente disinstallato con il pratico comando removepkg.

A partire dalla 12.0 checkinstall è diventato sostanzialmente incompatibile con il nuovo kernel 2.6: creare pacchetti è diventato senz'altro un problema, soprattutto per gli utenti più inesperti.

Ed ecco la soluzione: src2pkg!

Come suggerisce il suo acronimo, src2pkg serve a trasformare il sorgente (SRC) in pacchetto, in maniera del tutto automatica. Si tratta, sostanzialmente, di un file script che, una volta installato, si autoconfigura sul sistema che si sta usando. Dopo l'autoconfigurazione, è pronto per essere usato.

Inutile dire che il tool nasce esclusivamente per creare pacchetti da usare con la distribuzione Slackware e che rende il processo totalmente automatico.

Tutte le informazioni su src2pkg sono disponibili sul sito Internet dell'applicazione: src2pkg.net; è possibile scaricare il pacchetto di installazione da qui.

Una volta scaricato il software, procedere con la consueta installazione, ovviamente come amministratore del sistema:

# installpkg src2pkg-1.9.8-noarch-11.tgz

Al termine della breve installazione, il programma avverte che, per poter essere utilizzato, ha bisogno di compilare i file binari e le librerie necessarie al suo corretto funzionamento: è necessario, quindi, avviarlo con il seguente parametro:

# src2pkg --setup

Si tratta di una opzione speciale, necessaria solo per la prima esecuzione. Se non ci sono errori, il programma è pronto per essere usato.

Creiamo il primo pacchetto!

Creare un pacchetto di installazione è estremamente semplice. Addirittura, src2pkg può provvedere da sé a scaricare il sorgente e, dopo, a compilarlo.

La scelta del primo pacchetto è caduta sull'ultimo rilascio del noto web server Apache, giunto ormai alla versione 2.2.11. Dopo aver visitato il sito www.apache.org, abbiamo individuato un mirror italiano e da qui abbiamo copiato il link dei sorgenti che abbiamo dato in pasto a src2pkg:

$ src2pkg http://mirror/httpd-2.2.11.tar.gz

Il programma ha provveduto a scaricare, compilare, ottimizzare e creare il pacchetto di installazione in un tempo ragionevole che, comunque dipende dalla velocità della nostra connessione a Internet e dalle capacità del processore. Alla fine il pacchetto è stato salvato nella cartella temporanea. Ecco i messaggi visualizzati da src2pkg:

Downloading sources with wget from: http://mirros/httpd-2.2.11.tar.gz
Sources downloaded to: /home/user/apache/httpd-2.2.11.tar.gz
Creating working directories:
PKG_DIR=/tmp/httpd-2.2.11-pkg-1
SRC_DIR=/tmp/httpd-2.2.11-src-1
Unpacking source archive - Done
Correcting source permissions - Done
Checking for patches - None found
Found configure script - Done
Configuring sources using:
CFLAGS=-O2 -march=i486 -mtune=i686 ./configure --prefix=/usr
Configuration has been - Successful!
Compiling sources - Using: 'make'
Compiling has been - Successful!
Checking for 'install' rule - Okay
Checking for DESTDIR (or similar) support - Found DESTDIR
Installing using DESTDIR - Using:
make DESTDIR=/tmp/httpd-2.2.11-pkg-1 install
Installation in DESTDIR - Successful
Processing package content:
Correcting package permissions - Done
Stripping ELF binaries - Done
Checking for standard documents - Done
Compressing man pages - Done!
Creating slack-desc - From default text
Searching for links in PKG_DIR - None found
Rechecking package permissions - Done
Checking for misplaced dirs - Done
Making installable package - Done
Package Creation - Successful! - Package Location:
/tmp/httpd-2.2.11-i486-1.tgz

A questo punto basta recuperare il pacchetto dalla tmp e salvarlo dove ci piace di più, pronto per essere installato sul nostro sistema.

Letture collegate sul nostro Circuito

Altro su Blog di Japigia.com:

Pacchetti software: Installare software in Slackware: pacchetti di installazione.


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 23/06/2009 (20:12)
Ultimo aggiornamento: 23/06/2009 (20:35)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Linux
Il menu del Post:
usate firefox: il migliore
I pi¨ letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***