Il Ministero della Salute ha realizzato una guida e un'applicazione dal nome Edicola Salute per gli smartphone di ultima generazione per riconoscere i funghi.
Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Funghi e applicazioni

Tags/parole chiave: funghivelenointossicazioneapplicazioneministerosalutecucina

Funghi e salute

funghi 10 regole per mangiarli in sicurezzaAutunno periodo di funghi, basta fare una camminata nei boschi e il loro profumo si respira nell'aria.

Stando lì per terra, belli e invitanti, viene naturale raccoglierli e pensare di preparare un bel piattino succulento; purtroppo bisogna stare ben attenti, non tutti i funghi sono commestibili e alcuni potrebbero essere addirittura letali.

Sul dilemma su "come riconoscerli" viene incontro il Ministero della Salute che ha realizzato una guida e un'applicazione dal nome “Edicola Salute per smartphone di ultima generazione.

Resta comunque valida la regola degli esperti che consigliano di far controllare sempre i funghi raccolti prima di consumarli da un micologo disponibile gratuitamente presso la propria ASL.

Nella guida distribuita dal ministero oltre alle informazioni sui vari tipi di fungo viene spiegato anche quali sono i sintomi per riconoscere se si tratta di intossicazione dovuta ai funghi e le regole da seguire per gustare in tutta sicurezza i manicaretti preparati.

funghi 10 regole per mangiarli in sicurezza

 Queste le 10 regole d'oro riportate nella guida:

  1. non consumare funghi non controllati da un vero Micologo
  2. consumare quantità moderate
  3. non somministrare ai bambini
  4. non ingerire in gravidanza
  5. consumare solo in perfetto stato di conservazione
  6. consumare i funghi ben cotti e masticare correttamente
  7. sbollentare i funghi prima del congelamento e consumarli entro 6 mesi
  8. non consumare funghi raccolti lungo le strade, vicino a centri industriali e coltivati (pesticidi)
  9. non regalare i funghi raccolti, se non controllati da un micologo professionista
  10. nei funghi sottolio si può sviluppare la tossina botulinica

Inoltre

  • non far mangiare i funghi al gatto non è una cavia
  • non acquistare funghi da chi li vende per strada
  • non è vero che tutti i funghi che crescono sugli alberi non sono tossici
  • non è vero che sono buoni se sono stati mangiati da parassiti
  • non è vero che diventano velenosi se cresciuti vicino a ferri arrugginiti
  • non è vero che sono velenosi i funghi che cambiano colore al taglio
  • non è vero che la velenosità del fungo è data dall’aspetto
  • non curatevi da soli

L'avvelenamento da funghi si riconosce in base al tempo in cui appaiono i primi sintomi.

SINDROMI A BREVE LATENZA I sintomi compaiono da 30 min. a 6 ore dall’ingestione e si risolvono in circa 24 ore: BASSO RISCHIO PER LA VITA

  • Sindrome GASTROINTESTINALE (nausea, vomito, diarrea, dolori addominali, disidratazione)
  • Sindrome PANTERINICA (sonnolenza, agitazione, disorientamento, convulsioni)
  • Sindrome MUSCARINICA (sudorazione, lacrimazione, ipotensione, difficoltà respiratorie)
  • Sindrome PSICOTROPA (allucinazioni)
  • Sindrome COPRINICA (in associazione ad alcool: arrossamento cutaneo, agitazione, ipotensione)
  • Sindrome PAXILLICA (per ingestioni ripetute, anemia emolitica)
  • Sindrome NEFROTOSSICA (insufficienza renale transitoria)

SINDROMI A LUNGA LATENZA I sintomi compaiono da 6 a 20 ore dopo l’ngestione: ALTO RISCHIO PER LA VITA

  • Sindrome FALLOIDEA (ripetuti episodi di vomito e diarrea, epatite, acuta con possibile necessità di trapianto. È potenzialmente mortale)
  • Sindrome ORELLANICA (insufficienza renale con necessità di dialisi o trapianto)
  • Sindrome GIROMITRICA (sonnolenza, agitazione, convulsioni, contrattura muscolare, anemia emolitica, danno epatorenale).

Se si accusa uno dei sintomi descritti recarsi immediatamente al pronto soccorso ricordandosi di portare con sé tutti gli avanzi di funghi (cotti, crudi, resti di pulizia) in modo da riconoscere la specie che ha causato l'intossicazione.


Documento scritto e/o curato da Beatrice
Data pubblicazione: 23/10/2012 (19:36)
Ultimo aggiornamento: 22/11/2017 (10:33)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Ambiente
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
ArteSalento: il Portale per gli Artisti