Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Macchine mangiasoldi

Tags/parole chiave: viruskeyloggertrojanlinuxsoftware liberosoftware proprietariophishingdialer

Grandi novità tecnologiche

computer magnasoldi

Siamo prossimi al Natale. I negozi straripano di offerte: mai come in quest'ultimo periodo è stato così economico acquistare un computer. Anche una connessione ADSL iperveloce non è mai costata così poco. Con un paio di decine di Euro al mese si può stare collegati dalla mattina alla sera a velocità che erano un miraggio solo pochi anni fa.

Sulle vecchie linee del telefono corre di tutto: Internet, il Peer to Peer, i video e, anche, la televisione. Tutti questi moderni servizi lasciano il posto anche alle telefonate: oggi il telefono è VOIP e corre, anche lui, su quelle linee che, un tempo, erano tutte sue.

I computer alla mercè dei furbi

Ma in tutta questa tecnologia che dilaga, si delineano grandi possibilità di business per i furbastri. Un tempo, con i dialer nascosti in programmi apparentemente innocui hanno fatto affari d'oro con le connessioni rubate: bastava poco ed il computer si scollegava dal proprio provider Internet per collegarsi ad un numero la cui tariffazione oraria era così salata che il mare, al confronto, mancava di sapore!

Ora questo gioco non si può più fare. Le linee ADSL hanno sostituito la connessione analogica con il modem e i nuovi computer non hanno più installato il pericoloso congegno. Meglio evitare.

Ma i furbi son tornati all'attacco. Non possono certo rinunciare ai propri affari. Ed eccoli a creare virus, cavalli di Troia ed altre trovate per portare a casa il tanto agognato tozzo di pane. Ma oggi non ci sono più i virus di una volta!

Si, un tempo i pirati erano più idealisti: il virus doveva rovinare il computer, dar fastidio al povero ed ignaro utente. Oggi, invece, quasi tutti i pirati hanno capito che un computer vale di più se funziona bene. I nuovi virus rubano gli indirizzi di posta elettronica di amici, conoscenti e clienti. I nuovi virus frugano tra i segreti dell'hard disk dei malcapitati per portare all'esterno informazioni preziose. I nuovi virus catturano quanto viene digitato sulla tastiera per spedirlo alle anonime organizzazioni che li hanno progettati. E tutto questo senza che nessuno si accorga di nulla!

Un Antivirus? E' inutile!

Un tempo ci si rendeva conto di avere un virus perché il computer si comportava in modo strano. E' ciò che normalmente succede quando una persona si sente male e va dal medico il quale, a seconda dei sintomi, gli prescrive le medicine più adatte. Ma se non ci sono sintomi? Beh, allora le cose vanno diversamente e, se la malattia è grave, si finisce con lo schiattare di botto!

Ed è proprio quello che potrebbe succedere a tanti utenti di computer che non si preoccupano del corretto funzionamento del proprio sistema informatico. Mediante sistemi di raggiro che vanno dal Phishing ai sistemi di Keylogging, è praticamente possibile per un pirata informatico catturare informazioni estremamente sensibili dell'utente ed utilizzarle per i propri scopi, tra cui quello di fare transazioni bancarie sui conti dei malcapitati!

Come mai può succedere tutto questo?

Un giorno passai vicino alla sede di una grande banca; la filiale aveva enormi finestre e le tendine interne erano aperte. Sulle vetrate era stato esposto questo messaggio: la visibilità dall'esterno aumenta la sicurezza all'interno.

Non ci vuole molto a comprenderne il motivo: in caso di rapina, i passanti se ne sarebbero accorti e la probabilità che qualcuno potesse dare l'allarme era molto alta. Eventuali rapinatori erano stati avvisati.

Con i sistemi informatici proprietari, succede proprio il contrario. Nessuno può controllare il codice e la possibilità che qualche furbastro possa approfittare di un errore di programmazione prima che il produttore si accorga d'averlo commesso è molto alta. Su molti siti specializzati si legge che ci vogliono mesi prima che una vulnerabilità possa essere corretta: cosa può succedere durante questi mesi ve lo lascio solo immaginare!

Il software libero, invece, è diverso. Chiunque può guardare all'interno del codice sorgente di un programma o di un intero sistema operativo. Tutti i programmatori sono raggiungibili in rete, in quanto, principalmente, utenti del proprio programma ed utilizzatori di Internet. Nessuno si nasconde a nessuno. Un Bug, un errore di programmazione, quindi, sarebbe subito scoperto e segnalato ai responsabili che, in pochissime ore provvederebbero alla sistemazione. Questo è già successo tante volte, significando la superiorità del software a sorgente aperta su tutti gli altri.

Macchine mangiasoldi!

Ed è così che, grazie alla scarsa affidabilità del software ed alla furbizia dei pirati informatici, i nostri computer si sono trasformati in micidiali macchine mangiasoldi. Non solo un povero utente deve spendere soldi per acquistarle e dotarle del software necessario al loro funzionamento ma deve, anche, stare attento a quello che queste invenzioni infernali combinano a sua insaputa, chiaramente a tutto vantaggio di coloro che usano i computer degli altri per gonfiare il proprio portafogli!

Letture collegate sul nostro Circuito

Altro su Blog di Japigia.com:

Polizia e virus: La Polizia pattuglia Internet .

Due nuovi trojan: Trojan FakeGoogleBar.M e LunchLoad.A..

Altro su SalentoAziende.it:

PWS-Banker.y: Nuova variante del trojan PWS-Banker.y.


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 23/12/2007 (17:23)
Ultimo aggiornamento: 28/03/2009 (21:39)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Sicurezza informatica
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
Agriturismo Salento: il sito delle vacanze!