A chi mai sarebbe venuto in mente che, a poco più di dieci anni di distanza dall'introduzione degli euri qualcuno avrebbe rimpianto la povera, debole, vecchia, Lira!
Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

Cara vecchia Lira!

Tags/parole chiave: eurolirabanconotecrisisoldi

Il manifesto della cara estinta

cara estinta

E chi l'avrebbe mai detto! A chi mai sarebbe venuto in mente che, a poco più di dieci anni di distanza dall'introduzione “degli euri” qualcuno avrebbe rimpianto la povera, debole, vecchia, Lira!

Ma è proprio così... Sentite un po` qua...

Vado al solito bar, prendo il solito caffè e mi avvicino alla cassa per pagare il mio conto. Dietro la cassa stava un manifesto che non c'era gli altri giorni: “in ricordo della Lira” era il titolo e, poi, giù con tutti i biglietti da quando ho cominciato a capire cos'erano i soldi sino agli ultimi mesi di vita della nostra moneta nazionale. Era come vedere un necrologio...

Scherzando, ho parafrasato la cassiera: “vedo che avete messo su il manifestino della cara estinta!”. Beh, la risposta quasi non c'è stata, ma mi è bastato vedere lo sguardo: sembrava quello di una mamma che guarda il proprio piccolo malato... Poi si volta e mi fa: “Eh si, quelli erano bei tempi...”

Ci sono rimasto di sale... Erano bei tempi! Mi ricordo gli anni ottanta o novanta... Di lire ce n'erano poche ma qualcosa potevi sempre fare... Ci si poteva arrangiare alla meglio, senza grandi pretese. L'economia girava e la crisi non ci mordeva le gambe così come adesso.

In pizzeria ti bastavano diecimila lire per una pizza e birra per due.

Ve la ricordate la diecimila? All'inizio degli '80 c'era quella color verdone con quel tipo un po` ingrugnito che sembrava guardarti di traverso solo perché lo stavi dando in giro... Poi venne quella azzurrina di Volta... Poi la cinquantamila di Bernini e la centomila di Caravaggio. Un volto che si amava tenere sempre con se`...

diecimila lire

Adesso le cose son cambiate... Ci sono le finestre e i ponti, sulle banconote: manco a farlo apposta sono proprio quelle cose da cui la gente si butta giù. La battuta non è mia, ma credo faccia molto bene al nostro caso.

Riusciremo a vedere la luce alla fine di questo maledetto tunnel? Probabilmente si, anche se sono convinto che, con questa classe politica, probabilmente sarà un treno che ci corre incontro in senso contrario.


Documento scritto e/o curato da Franco
Data pubblicazione: 10/02/2014 (14:43)
Ultimo aggiornamento: 10/02/2014 (15:21)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Economia e fisco
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
Invia una cartolina virtuale da Japigia.com