Una proposta concreta per i politici italiani a corto di fantasia:tassate l'aria che respirano gli italiani. Come? Continuate a leggere che ve lo dico...
Argomenti novità
Soggiornare nel Salento!
Il Meteo

JapiMeteoVolete sapere com'è il tempo da noi? Usate il nostro servizio meteo!

La tassa sull'aria

Tags/parole chiave: tasseari taxtassa ariarespirazione

Italia: il paese delle tasse

air tax

Non se ne può più: la nazione langue, la maggior parte degli italiani ha difficoltà ad arrivare alla fine del mese (ammesso che ci sia qualcosa da attendere alla fine del mese...) e i nostri governanti come si ingegnano per risollevare le sorti del paese? Aggiungendo nuove tasse alle tasche (sempre più vuote) degli Italiani.

L'ultima è di appena una settimana fa: una tassa sul possesso di cani e gatti! Una specie di “bollo di circolazione” su canidi e felini.

Ovviamente chi l'ha proposta e caldeggiata per alcune ore prima di ritirarla non aveva ben chiaro in mente che una simile gabella avrebbe spinto molti proprietari a disfarsi (nei modi più diversi) del proprio animale, diventato un peso sul bilancio famigliare.

Ovviamente, chi l'ha proposta non aveva immaginato che, dopo aver fatto sparire cani e gatti, veterinari e negozi di mangime per animali avrebbero perso i propri clienti. Così come i produttori e venditori di accessori...

Il tutto -sembra- per recuperare soldi per finanziare la lotta al randagismo... Ma per favore!

Fortunatamente, qualcuno ci ha riflettuto sopra e la proposta è stata ritirata. Ma non così per altre gabelle che fanno sembrare i nostri governanti dei novelli “Sceriffi di Nottingham” che tolgono ai poveri per dare (o per non togliere...) ai più ricchi. Peccato che non abbiamo un Robin Hood a prendere le nostre difese...

Perciò, ecco la nostra proposta: tassare l'aria!

In base a quanto un italiano (o italiana...) respira, gli si potrebbe imporre una tassa. Potremmo battezzarla Air Tax, in inglese: magari ce la copiano gli altri stati e potremo chiederne i diritti...

Certamente, sarà necessario fare le dovute distinzioni, in modo che sia una tassa “democratica”. Infatti una persona piccola respira meno aria di una persona grande e grossa... Motivo per cui si potrebbe commisurare la tassa alle dimensioni del torace: maggiore è il torace, maggiore la tassa che bisogna pagare. Facile no?

Per le donne prosperose, si potrebbe fare un piccolo sconto... infatti, non sono tutti polmoni quelli...

Del resto, non c'è da scandalizzarsi: nell'800 c'era la tassa sul macinato, nel 900 la tassa sui frigoriferi, quella sulle valvole (andata in disuso perché sono state sostituite dai transistors...), il “bollo” sulla patente (che trasformava il povero documento in una collezione di francobolli portatile) e via discorrendo. L'italica fantasia fiscale non ha limiti. Del resto per finanziare la nostra classe politica di soldi ce ne vogliono: è una classe politica di lusso!

Basta dare uno sguardo agli stipendi dei nostri politici, al loro tenore di vita o a quanto costano alla nazione per capire che sono davvero un lusso: peccato -però- che gli italiani, a causa della crisi, non possono più permetterseli!


Documento scritto e/o curato da Beatrice
Data pubblicazione: 26/05/2012 (16:10)
Ultimo aggiornamento: 31/08/2012 (12:50)


Condividi questo documento su Facebook...

 

I commenti a questo post

Lascia un commento o leggi quelli scritti dagli altri .

Economia e fisco
Il menu del Post:
I più letti! novità
ContattaciPreferitiHome page RSS
Japigia di P.B. Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni e suggerimenti: Contattateci!
Copyright by Japigia.com 2000/2012
Partita IVA 03471380752 - REA CCIAA Le/224124
*** Questo Sito Web NON utilizza Cookie ***
Personaggi salentini su japigia.com